AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità Progetto SISC

Aci vista dal mare

 

Immagine 1
Possibile compiere mini crociere ed escursioni con la motonave Polifemo, lunga 30 metri e con una portata di 50 passeggeri.
L'itinerario che l'imbarcazione percorre è quello classico di Ulisse: da Ognina (porto di Ulisse) ai Faraglioni di Polifemo.
Molto praticato è l'itinerario in kajak lungo la costa acese per scoprire le scogliere di origine lavica, che parlano di miti e leggende.
Tra i punti più suggestivi le grotte di Ulisse e il piccolo complesso insulare dell'isola Lachea e dei Faraglioni.
L'itinerario è adatto a tutti i canoisti con un minimo di preparazione atletica.
Immagine 2
Aci vista passeggiando La maggior parte dei visitatori di Acicastello preferisce compiere lunghe passegiate per godere da vicino il fascino del mare, della natura, dei beni storici e culturali.
L'itinerario può partire da una visita al castello normanno in lava nera (che si protende sul mare e svetta verso il cielo, dando l'impressione di una prora di una nave che si sia arenata nella sottostante piazza) e agli annessi museo civico (ricco di reperti che offrono un tuffo nel passato) ed orto botanico;  proseguire per la strada provinciale in direzione Acitrezza in un susseguirsi di villini liberty e giungere sul lungomare di quest'ultima dal quale si può ammirare il complesso insulare dell'isola Lachea e dei Faraglioni, che richiamano il mito di Ulisse e Polifemo.
Con alle spalle il maestoso vulcano Etna e di fronte il mare Ionio, che s'infrange sulla tipica scogliera lavica, si gode uno dei panorami più suggestivi ed affascinanti di tutto il Mediterraneo.
 

Aci stazione balneare

Immagine 3
Acicastello è, nel periodo estivo, mèta privilegiata del turismo balneare.
Le sue scogliere sono zeppe di bagnanti ed i tanti lidi da Cannizzaro ad Acicastello sono frequentatissimi dagli amanti del nuoto e della tintarella.
Molto noto è il Lido dei Ciclopi di Acitrezza.